Meteo
 


Spettacoli

All'Ischia Film Festival oltre 50 prime visioni

Cinema

ISCHIA Tutto pronto per la 18esima edizione dell'Ischia Film Festival che dal 27 giugno al 4 luglio si svolgerà sia in presenza che online. Ad inaugurarlo ci penserà il film “Kathleen” diretto da Liam O'Neil, regista recentemente scomparso a causa del coronavirus.

A raccontarsi al pubblico introducendo i film della sezione non competitiva “Best of”, al Castello Aragonese, si susseguiranno, fra gli altri, Francesco Di Leva (il 27 giugno con “Il sindaco del rione Sanità” di Mario Martone), Lillo Petrolo (il 28 giugno con “D.N.A. - Decisamente non adatti” di cui ha firmato la regia con Claudio Gregori), Nando Paone (il 29 giugno con “Il ladro di Cardellini” by Carlo Luglio), Gaia Girace, Margherita Mazzucco, Giovanni Amura e Francesco Serpico, tutti del cast de “L'Amica Geniale Storia del nuovo cognome” diretto da Saverio Costanzo e Alice Rohrwacher (il 30 giugno), Giampaolo Morelli (il 2 luglio con il suo esordio nelle vesti da regista per “7 ore per farti innamorare”) e Marco D'Amore (il 4 luglio anche lui nella sua prima regia per “L'immortale”).

Il premio alla carriera verrà consegnato a Sergio Rubini.

Le proiezioni, tutte ad ingresso gratuito ma su prenotazione obbligatoria online su www.ischiafilmfestivalonline.it, si svolgeranno nella piazza d'Armi del Castello.

Del Festival fanno parte 79 opere tra finzione e documentario, delle quali 55 in concorso e 15 fuori concorso, provenienti da 31 paesi, fra cui addirittura Bangladesh, Kirghizistan e Bielorussia. Sono 51 le prime visioni, di cui 14 mondiali, 9 europee e 28 italiane: tutte queste potranno essere viste soltanto online.

E se sono state confermate le sezioni Lungometraggi, Cortometraggi, Location Negata, Scenari Campani, a queste si aggiunge la novità assoluta di questa edizione: un'intera sezione dedicata all'animazione.

La giuria sarà composta da Karin Hoffinger, responsabile delle relazioni internazionali della Berlinale, dai critici cinematografici Zlatko Vidackovic, direttore artistico del Pola Film Festival, e Emanuela Martini, già direttrice della sezione Lungometraggi del Torino Film Festival, dal giornalista Oscar Cosulich, dallo sceneggiatore, regista e attore Massimo Gaudioso e dallo storico dell'arte Tommaso Strainati oltre che dal regista, animatore e illustratore Marino Guarnieri, dal regista Lorenzo Latrofa e dal regista, sceneggiatore e animatore Francesco Filippi, dall'attore Fabio De Caro, dallo psichiatra e giornalista Ignazio Senatore e dal produttore e regista Emanuele Palamara.

PATRIZIA PERTUSO

Articoli Correlati
Spettacoli