Meteo
 


Fatti&Storie

Per chi arriva in Puglia obbligo di autosegnalarsi

coronavirus fase 2

BARI Da oggi tutte le persone che si spostano, si trasferiscono o fanno ingresso, in Puglia, da altre regioni o dall'estero, con mezzi di trasporto pubblici o privati devono segnalare lo spostamento, il trasferimento o l'ingresso compilando il modello di auto-segnalazione disponibile sul sito istituzionale della Regione Puglia. Lo dispone l'ordinanza n.245 emanata ieri sera dal presidente, Michele Emiliano. Le persone dovranno dichiarare  il luogo di provenienza ed il comune in cui soggiornano, conservare per un periodo di trenta giorni l'elenco dei luoghi visitati e delle persone incontrate durante il soggiorno. In pieno spirito di collaborazione, viene quindi consigliato di scaricare l'app Immuni. È esclusa l'applicabilità della nuova ordinanza agli spostamenti per esigenze lavorative, per motivi di salute, per ragioni di assoluta urgenza, nonché al transito e trasporto merci e a tutta la filiera produttiva da e per la Puglia.

Registrazione obbligatoria in Sardegna
Registrazione obbligatoria, e non volontaria, per chi arriva in Sardegna con un questionario che traccia anche gli eventuali spostamenti interni. È quanto prevede l'ordinanza firmata dal governatore Christian Solinas, secondo cui una copia della ricevuta della registrazione dovrà essere allegata alla carta d'imbarco e al documento d'identità. Da parte sua il ministro Luigi Di Maio afferma che "l'Italia è pronta ad accogliere turisti stranieri".  Da oggi inoltre ripartono i collegamenti aerei in continuità territoriale tra gli aeroporti sardi di Alghero, Cagliari e Olbia e gli hub nazionali di Roma Fiumicino e Milano. Lo ribadisce l'ordinanza firmata dal governatore della Sardegna Christian Solinas. Nel provvedimento viene ribadito che dal 13 giugno saranno ripristinati i collegamenti aerei con tutti gli altri aeroporti nazionali e dal 25 i voli internazionali, "fatta salva la verifica dell'andamento della curva epidemiologica". Dallo stesso giorno, via libera anche alle tratte marittime internazionali. 

Articoli Correlati
Fatti&Storie