Meteo
 


Spettacoli

Su Rai1 c’è Agnese Ciulla, la “madre” dei migranti

TV

ROMA 400 figli + 2. Cosa significa? Che i bambini da gestire possono essere così tanti quanti erano per l'ex assessora ai servizi sociali palermitana Agnese Ciulla che creò lo strumento del tutoraggio volontario dei tanti migranti minori che arrivavano in Italia non accompagnati.

La sua storia ora è un film, “Tutto il giorno davanti”, che Rai1 manda in onda stasera alle 21.15, con Isabella Ragonese  protagonista di una giornata come tante nella vita di Agnese: la giornata di una mamma che deve accompagnare a scuola e seguire i suoi due figli, ma anche scappare al lavoro dove l’aspettano altri quattrocento ragazzini cui badare.

Le giornate di Adele sono state così, tra il 2014 e il 2017, da quando le sono stati affidati centinaia di minori stranieri non accompagnati sbarcati in città. Era il loro tutore legale, la loro responsabile, un po' la loro mamma e doveva dividere le sue giornate tra questo piccolo esercito di ragazzini e il suo lavoro, tra le cadute e le vittorie.

«Una grande mamma e una voce per tutti migranti», dice l'attrice che è rimasta  stupita «dall'umiltà di Agnese Ciulla, una vera forza della natura, che quando è arrivata sul set non capiva perché volessimo fare un film proprio su di lei».

Le ragioni, ovviamente, sono chiarissime e sono un'occasione per farsi qualche domanda sulla nostra responsabilità verso questi bambini e sul senso della nostra umanità. 

 

SILVIA DI PAOLA

Articoli Correlati
Spettacoli