Meteo
 


Sport

Atalanta storica vince 4-3 e va ai quarti

L'Atalanta continua a scrivere la propria storia e in un momento non facile per il nostro Paese, riesce a strappare quantomeno un piccolo sorriso a tutto il movimento sportivo italiano e in particolare al mondo del calcio. La formazione bergamasca trionfa anche a Valencia per 4-3, bissando il successo dell'andata e volando cosi' ai quarti di finale di Champions League. Al Mestalla decide lo straordinario poker personale di Ilicic, mentre gli inutili gol spagnoli sono realizzati da Gameiro (doppietta) e Torres.

Neanche due minuti sul cronometro ed Ilicic s'inventa la giocata che permette alla Dea di sbloccare immediatamente la gara: percussione superlativa in area di rigore dello sloveno, fallo netto di Diakhaby e penalty indiscutibile. Dal dischetto va lo stesso Ilicic, 1-0 bergamasco e qualificazione di fatto in cassaforte. Gli spagnoli non sembrano saper reagire, ma al 21' ci pensa Gameiro a riaccendere le speranze firmando l'1-1, dopo un intervento mal riuscito di Palomino all'interno dell'area. Prova a prendere coraggio il Valencia, pero' nel finale di frazione Diakhaby commette un'altra ingenuita' nella propria area di rigore (fallo di mano), regalando un altro calcio di rigore all'Atalanta: dal dischetto ancora una volta Ilicic che non sbaglia e riporta avanti i suoi. Ad inizio ripresa Freuler fa tremare la traversa sfiorando il tris, ma dall'altra parte e' nuovamente Gameiro a pareggiare i conti sul 2-2, prima che Torres al 67' firmi il 3-2 che sembra dare ulteriore speranza al Valencia. La squadra di Celades pero' non ha fatto i conti con un fantastico Josip Ilicic, che al 71' realizza la sua tripletta personale rispedendo al mittente tutti i buoni propositi di rimonta, completando la serata di gloria all'83' con il suo quarto gol. Ilicic da standing ovation, Atalanta sontuosa, il sogno puo' continuare.

AGI

Articoli Correlati
Sport