Meteo
 


Spettacoli

Tutti all’Hiroshima Sotto il cielo di Fred

Fulminacci Premio Buscaglione

TORINO Tre sere dedicate ai nuovi talenti, per scoprire la band del futuro. Torna all’Hiroshima “Sotto il cielo di Fred”, Premio Buscaglione, concorso per emergenti dedicato al leggendario artista torinese, per trovare un punto d’incontro fra tradizione e attualità. Fedele al motto “suonare il futuro, stringendo il passato tra le mani”, il contest approda al suo 6° appuntamento dopo essere stato un buon trampolino di lancio per artisti come Lo Stato Sociale Eugenio in Via Di Gioia e i Blindu, emersi nelle passate edizioni.

Dal 12 al 14 marzo nel club di via Bossoli si svolgeranno le 2 semifinali e la finalissima, in cui si sfideranno 12 concorrenti da tutta Italia: Ett, L’Ultimodeimieicani, Leandro, N.A.I.P., Osaka Flu, Tōru, Fanoya, I Cieli di Turner, Malamore, Martiny, Nervi e Nòe. Il vincitore assoluto avrà 3.000 euro più un tour di 10 date; quello del premio della critica ne vincerà 1.500 euro e un tour di 6 date, mentre l’artista che si aggiudicherà il Premio tempesta Dischi verrà inserito nella playlist dell’etichetta. Il premio Sold out, infine, permetterà al vincitore di aprire una data targata Locusta o Woodworm.

Ogni serata, oltre all’esibizione dei concorrenti, vedrà sul palco anche nomi affermati: il 12 (ore 21, euro 8) ritroveremo i Siberia col nuovo album “Tutti amiamo senza fine”, seguiti il 13 (ore 21, euro 10) dall’attrice e musicista Margherita Vicario, per chiudere il 14 (ore 21, euro 12) con uno dei più promettenti nuovi cantautori italiani, il giovane romano Fulminacci, con l’album “La Vita Veramente”. Intanto, per chi volesse approfondire la musica del grande Buscaglione, è appena uscito “A Tutti Piace Fred”, cofanetto che raccoglie grandi classici, alcune cover d’autore e un album speciale con la voce narrante di Leo Chiosso, storico amico e paroliere di Fred.

 

 

DIEGO PERUGINI

 

Spettacoli