Meteo
 


Fatti&Storie

Covid 19, Tari rinviata per le imprese

TORINO

TORINO Rinviare i pagamenti delle due rate della Tari per le imprese. È la decisione annunciata dalla sindaca Chiara Appendino che ieri ha incontrato i rappresentanti delle categorie produttive per limitare le conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Le scadenze del 16 marzo e del 15 maggio saranno posticipate senza penali. La decisione «oltre a permettere ad aziende e operatori di poter superare questo momento di crisi di liquidità generato dai minori consumi registrati negli ultimi giorni - spiegano dal Comune- concede tempo di capire quale tipologia di interventi effettuare anche alla luce dell'evolversi della situazione».

Intanto i numeri salgono: sono 56 i casi positivi nel Piemonte, di cui 3 in terapia intensiva e 13 ricoverati. Tre contagiati tra docenti e studenti al Politecnico di Torino, a farlo sapere il rettore che ha informato il personale spiegando che “sono in isolamento e in buono stato di salute. E in regione ci si attrezza per eventuali aumenti: a Tortona è stato dedicato all’emergenza l’ospedale e non si esclude non si aggiunga una seconda struttura. Anche perché, come sottolinea l’assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi «le previsioni per i prossimi giorni sono di crescita dei casi positivi».

È stata rinviata la corsa Just the Woman I Am dell’8 marzo ma, assicurano Università, Politecnico e Cus Torino, «solo per poco». E continua la prevenzione: nelle scuole va avanti l’igienizzazione straordinaria «che permetterà, quando gli studenti entreranno nelle aule, di farlo in un luogo sicuro», precisa il governatore Cirio ieri al liceo d’Azeglio (nella foto). E la sindaca ha ringraziato l’associazione nuova generazione italo cinese, Angi: a nome dell'associazione Wenzhounesi nel mondo e Giovani Wenzhounes ha donato all’Unità di Crisi 6000 guanti, 1900 mascherine, 660 occhiali protettivi e 30 tute monouso.

CRISTINA PALAZZO

Articoli Correlati
Fatti&Storie