Meteo
 


Fatti&Storie

Una donna giapponese la prima recidiva

il virus cinese

In Giappone si registra la prima recidiva di coronavirus: è una donna di 40 anni residente a Osaka che lavora come guida turistica, positiva per la seconda volta in un mese, riferisce il Guardian. La donna aveva lavorato con dei visitatori provenienti da Wuhan in vacanza in pullman ed era stata contagiata. Ricoverata, era stata dimessa il 6 febbraio. Negli ultimi aveva accusato mal di gola e dolori al petto ed è risultata di nuovo positiva al test.

Cina. In realtà, aggiunge il Guardian, in Cina sono stati già riportati casi di pazienti positivi una seconda volta ai test. "Una volta contratta, l'infezione può rimanere inattiva e con sintomi ridotti al minimo, e se si fa strada nei polmoni, può produrre un peggioramento", ha dichiarato il Philip Tierno, docente della facoltà di medicina della New York University. Il docente si è detto quindi "non certo", che si possa parlare di recidiva.

Articoli Correlati
Fatti&Storie
Italia viva critica