Meteo
 


Sport

Cessione della Roma sarà un week end decisivo

Calcio

CALCIO La linea telefonica tra Boston e Houston resta bollente perchè entro la fine di questa settimana dovrebbero materializzarsi nero su bianco le firme sul contratto preliminare di cessione della Roma. Da un lato Pallotta,  ventitreesimo presidente della storia del club, felice di liberarsi di una situazione che alla fine lo ha solo frustrato (leggi: questione stadio), dall’altra il magnate Dan Friedkin che, poggiato sul piatto quasi un miliardo di euro, non vede l’ora di mettersi all’opera e costruire una grande Roma ed il suo stadio. La due diligence sulle 12 società che compongono la AS Roma è praticamente già conclusa in tutti i punti più importanti. Secondo La Repubblica invece, tra giovedì e venerdì a Houston inizieranno i lavori per il passaggio di proprietà a Friedkin, il penultimo atto della cessione delle quote di Pallotta. Si tratta della settimana decisiva per le firme sui precontratti, il cosiddetto “signing” (che prevede anche il pagamento di una parte significativa della somma pattuita). Tutto questo porterà poi alla cessione vera e propria, per cui però bisognerà ancora attendere. Dan Friedkin e il figlio (che stanno già studiando la spinosa questione dello stadio) arriveranno a Roma dopo l’acquisizione, vale a dire intorno a metà marzo. Dopo la firma dei contratti bisognerà però fare  il passaggio all’Antitrust e il lancio dell’Opa sul flottante delle azioni che sono sul mercato.

Articoli Correlati
Sport