Meteo
 


Fatti&Storie

Tende speciali davanti agli ospedali

TORINO

TORINO In yutto il Piemonte è allerta massima per fare fronte al propagarsi del Coronavirus. La Regione ha immediatamente dato attuazione ai provvedimenti presi dal Governo, e in più ha dato il via all’allestimento di speciali tende pneumatiche della Protezione civile per le atticita pre-triage. Una precauzione in più per far sì che ogni eventuale caso sospetto di contagio possa accedere nelle strutture sanitarie attraverso un percorso protetto. Il primo ospedale ad adottare la misura già ieri è stato il San Giovanni Bosco.

Le misure della Diocesi
 Per la settimana dal 24 febbraio al 1  marzo sono sospese, in tutte le parrocchie di Torino, le attività pastorali che prevedano la presenza di gruppi di persone (eccetto le messe), come il catechismo e quelle degli oratori. Lo ha disposto l’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia.  Sono anche sospese tutte le attività pubbliche a livello di uffici di curia e a livello di diocesi. Per quanto riguarda le celebrazioni delle Messe feriali e festive «si chiede a tutti i fedeli di ricevere la comunione eucaristica in mano (e non direttamente in bocca), di astenersi dal segno della pace e di non usare l’acquasantiera». Infine, in riferimento al rito delle Ceneri previsto il 26 febbraio, l’Arcidiocesi torinese ha disposto che «si impongano le ceneri direttamente sul capo dei fedeli senza alcun contatto fisico e non si facciano celebrazioni per i bambini al fine di tutelarne la salute».

A Ivrea stop solo da oggi

Intanto il Carnevale di Ivrea è stato fermato, ma solo da oggi, dopo un’ordinanza del sindaco. Ieri la tradizionale battaglia delle arance non è stata bloccata.

Articoli Correlati
Fatti&Storie