Meteo
 


Fatti&Storie

Coronavirus: sospesi tutti i concorsi nazionali

ROMA CORONAVIRUS

ROMA Con un’ordinanza, la prima cittadina Virginia Raggi ha anticipato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri previsto dal Decreto legge, in fase di pubblicazione, sospendendo lo svolgimento di tutti i concorsi pubblici a carattere nazionale ospitati, come è noto, nella Capitale.

I primi a saltare sono i due banditi dal ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali le cui prove sono in programma il 24, 25 e 26 febbraio 2020 presso la Scuola di formazione e aggiornamento del Corpo di Polizia e del personale dell’Amministrazione penitenziaria di Roma.

Anche l’Università Campus Bio-Medico di Roma, per precauzione, ha rinviato a data da destinarsi la prova di ammissione al Corso di laurea in Medicina e Chirurgia previsto presso la Fiera di Roma per domani 25 febbraio- Al test d’accesso sono iscritti oltre 2.800 candidati provenienti da tutta Italia di cui una parte proveniente dalle regioni del Nord oggetto di restrizioni.

Intanto l’assessore regionale alla Sanità ieri ha spiegato che i 23 pazienti ricoverati allo Spallanzani sono tutti negativi al Coronavirus, commentando: «Nel Lazio ad oggi non vi è nessun caso autoctono. Rivolgo un invito per abbassare i toni perché vi è una pressione insostenibile sui medici e sulle strutture sanitarie».

Fatti&Storie