Meteo
 


Sport

Atalanta da sogno Valencia battuto 4-1

Champions League

CALCIO Un'Atalanta da sogno strapazza il Valencia nell'andata degli ottavi di finale di Champions League. A San Siro finisce 4-1 per i nerazzurri, perfetti e dominanti per oltre un'ora di gioco, salvo poi staccare per un attimo la spina e rischiare di compromettere una serata comunque fantastica. Decidono la doppietta di Hateboer e i sigilli di Ilicic e Freuler; di Cheryshev l'unico gol ospite, utile per provare a tenere vive le speranze degli spagnoli in vista del ritorno, in programma il 10 marzo.

Ottimo l'inizio dei bergamaschi, che spaventano Domenech prima con una punizione di poco alta di Gomez, poi all'8' costruiscono una grandissima palla gol non sfruttata da Pasalic: il croato viene servito da Ilicic a tu per tu con il portiere, ma angola poco la conclusione facendosela respingere incredibilmente. Il vantaggio nerazzurro però è rimandato solo di pochi minuti, infatti al 13' ci pensa Hateboer a piazzare la zampata dell'1-0 su assist del Papu Gomez. Gli spagnoli tentano di reagire e alla mezz'ora vanno ad un passo dal pareggio con Ferran Torres, che si presenta davanti a Gollini dopo una punizione battuta veloce, centrando un palo clamoroso. La Dea si salva e nel finale di primo tempo colpisce ancora: Pasalic serve Ilicic al limite dell'area, lo sloveno controlla e lascia partire un bolide di destro che Domenech riesce appena a toccare.

San Siro è una bolgia, solo applausi per la squadra di Gasperini che al riposo è avanti 2-0. Nella ripresa i bergamaschi non mollano neanche un centimetro e al 57' vanno sul 3-0 con un altro gran gol firmato Freuler, che s'inventa un destro a giro favoloso imprendibile per il portiere. Maxi Gomez si mangia il gol per riaprire il discorso, dall'altra parte invece l'Atalanta è scatenata e dopo una manciata di minuti cala addirittura il poker con la doppietta di Hateboer. I nerazzurri staccano per un attimo la spina e al 66' permettono al Valencia di restare quantomeno a galla: Palomino perde palla e favorisce Cheryshev, che appena entrato in campo realizza il 4-1, sfiorando anche la doppietta poco dopo (provvidenziale Gollini). Nel finale gli spagnoli tentano gi ultimi assalti per accorciare ulteriormente, ma non trovano il varco giusto: Atalanta con un piede e mezzo ai quarti, ora serve una prova di carattere al Mestalla.

AGI

Articoli Correlati
Sport