Meteo
 


Fatti&Storie

Si uccidono tre sorelle Ci avevano già provato

TORINO

Si è uccisa dopo aver trovato senza vita le sue due sorelle, che si erano impiccate in un casolare. Il dramma ieri a Carmagnola: la donna di 67 anni ha affidato la confessione del suo gesto a un biglietto che i carabinieri hanno trovato ieri nell’abitazione di via Vinovo nel comune a 30 chilometri da Torino. Le tre donne, però, ci avevano già provato. Quattro anni fa, a luglio, erano in Valtournenche, in Valle d’Aosta, quando tentarono di farla finita buttandosi da un muraglione ma i carabinieri riuscirono a sventare la triplice tragedia. Dicevano di essere state truffate da tre avvocati, e che l’avrebbero fatto per conto del fratello privandole dell’eredità. Da allora le loro convinzioni, nonostante le sentenze, non sono cambiate ma questa volta nessuno è riuscito a salvarle. I vicini hanno visto la donna nel condominio in centro impiccata al balcone e hanno chiamato i carabinieri che nel giro di qualche ora, dopo aver trovato il casolare di proprietà delle sorelle e aver scoperto gli altri due corpi, sono riusciti a rimettere insieme i tasselli della vicenda, che partiva da lontano. Non avevano figli. «Persone particolari - secondo i vicini - Le si vedeva ogni tanto di sera, quando uscivano in bici».

CRISTINA PALAZZO

Articoli Correlati
Fatti&Storie