Meteo
 


Sport

Chi è Moreno Longo il nuovo tecnico del Torino

CALCIO Il Torino ha ufficializzato la nuova guida tecnica: si tratta dell'ex granata Moreno Longo e l'annuncio è arrivato sul sito del Torino pochi minuti dopo quello della risoluzione consensuale del contratto di Mazzarri. «Il Presidente Urbano Cairo - si legge sul sito del club granata - accoglie Moreno con il più cordiale bentornato e rivolge a lui e ai suoi collaboratori un caloroso in bocca al lupo».  Moreno Longo è nato a Torino il 14 febbraio 1976 ed è cresciuto calcisticamente nelle giovanili del club granata vincendo nel 1995 il Torneo di Viareggio. Ha poi fatto il suo esordio in prima squadra il 23 aprile 1995 nella gara contro il Milan, prima di collezionare 33 presenze ed un gol in maglia granata.

Dal 2009 è stato allenatore nella squadra giovanile del Torino sulla panchina degli Allievi Nazionali e dal 2012 al 2016 ha guidato la Primavera granata vincendo uno scudetto e una Supercoppa Italiana di categoria e ha preso parte alla Youth League, massima competizione europea per formazioni Under 19.  La sua carriera di allenatore nel calcio professionistico è iniziata nella stagione 2016/2017 alla guida della Pro Vercelli in Serie B, con la quale ha ottenuto in anticipo un'importante salvezza. L'anno successivo, alla guida Frosinone, ha ottenuto la promozione in Serie A. Con i ciociari ha esordito in panchina nella massima serie nel campionato 2018/2019, dove è rimasto fino al 19 dicembre 2018 quando, all'indomani della sconfitta interna contro il Sassuolo (0-2), viene esonerato dopo aver conquistato solamente 8 punti in 16 giornate.    E' rimasto sotto contratto col club ciociaro fino a oggi quando ha raggiunto un accordo per la risoluzione del rapporto di lavoro col Frosinone per poter iniziare la sua piu' importante avventura da allenatore.

Cairo spiega l'addio a Mazzarri
«Credevo molto in Mazzarri, lo stimavo e lo stimo come allenatore preparato. Lo scorso anno è andata molto bene con un’annata eccellente, 63 punti è il record del Toro da quando ci sono i tre punti. Quest’anno la squadra è stata troppo altalenante, solo tre settimane fa abbiamo fatto una grande prestazione a Roma, abbiamo vinto contro il Bologna e abbiamo passato il turno con il Genoa, la squadra ha dato segnali forti. Poi l’implosione, tra Sassuolo e l’Atalanta e infine Lecce". Il presidente del Torino, Urbano Cairo ha spiegato così l’esonero di Walter Mazzarri.

Articoli Correlati
Sport