Meteo
 


Spettacoli

Cosa non si fa per amore!

The Deep Blue Sea Rattigan Luisa Ranieri Teatro

MILANO Che cosa siamo capaci di fare per inseguire l’oggetto del nostro amore? E com’è possibile che, pur di raggiungerlo, siamo disposti a sacrificare qualunque cosa? Su questo porta a riflettere “The Deep Blue Sea”, la pièce del londinese Terence Rattigan, scomparso nel 1977 e considerato uno dei più popolari drammaturghi inglesi del XX secolo, che, da stasera al 16 febbraio, viene allestita al Teatro Manzoni con protagonista Luisa Ranieri guidata, alla regia, dal marito Luca Zingaretti.

Rattigan disegna, in questo suo capolavoro del 1952, personaggi di potenza straordinaria e forza assoluta, descrivendo un amore folle che tutto travolge, a cominciare dal rispetto di se stessi. In mezzo a questo emerge, come una regina, la protagonista, Hester Collyer Page, uno dei più grandi ruoli femminili mai scritti nella drammaturgia contemporanea, che incarna l’essenza stessa della capacità di amare, resistere e rinascere delle donne.

La storia, che si svolge nell’arco di un’unica giornata, inizia con la scoperta, da parte dei suoi vicini di appartamento, del fallito tentativo di Hester Collyer di togliersi la vita con il gas. La donna ha lasciato il marito, facoltoso e influente giudice dell’Alta Corte, perché innamorata del giovane Freddie Page: un contadino, ex pilota della Raf, ormai dedito all’alcool. La relazione, nata sull’onda della passione e della sensualità, si è, però, andata raffreddando (Info: teatromanzoni.it).

 

 

ANTONIO GARBISA

Spettacoli