Meteo
 


Fatti&Storie

Oms: "Abbiamo sbagliato" Ora il rischio aumenta ad "alto"

il virus cinese

L'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) ha corretto la sua valutazione sulla situazione relativa al coronavirus cinese, elevandolo ad "alto" da "moderato" e ammette che, nei precedenti suoi rapporti, c'è stato un "errore di formulazione".    Nel suo ultimo rapporto, l'organizzazione parla di un "rischio molto alto in Cina, alto a livello regionale e alto a livello globale". Nei rapporti precedenti, l'agenzia specializzata delle Nazioni Unite aveva spiegato che il rischio su scala mondiale era "moderato".

Errore.    "C'è stato un errore di formulazione nei rapporti sulla situazione dei giorni 23, 24 e 25 gennaio e lo abbiamo corretto", ha spiegato un portavoce dell'istituzione che ha sede a Ginevra.

Ue. "La decisione di evacuare le persone è presa dagli Stati membri e non dalla Commissione. E' qualcosa che può essere discusso in un contesto di un incontro del Consiglio. Se dovesse esserci una decisione in questo senso, la Commissione sarebbe pronta a sostenerla". Lo ha detto un portavoce della Commissione, Stefan de Keersmaecker. Questo pomeriggio si terrà un incontro del Comitato di sicurezza sanitaria dell'Unione Europea per discutere di come coordinare la risposta degli Stati membri al Coronavirus dopo che sono stati registrati i primi casi confermati in Francia. Nell'incontro "sarà discussa la situazione che evolve rapidamente, tenendo conto dei primi casi nell'Ue, in particolare in Francia nel fine settimana", ha detto il portavoce della Commissione, Stefan de Keersmaecker.      Gli altri temi discussi saranno il livello di preparazione, in particolare degli ospedali, per far fronte a nuovi casi, le informazioni e i consigli di viaggio alla popolazione e il coordinamento in termini di altre risposte alla diffusione del Coronavirus.

Articoli Correlati
Fatti&Storie