Meteo
 


Fatti&Storie

Choc nel basket morto Kobe Bryant

Usa

Tragedia nel mondo dell'Nba: Kobe Bryant è morto in un incidente di elicottero in California, nella contea di Los Angeles. Lo riferisce il sito Tmz. Bryant, 41enne, leggendaria guardia dei Lakers, si trovava a bordo del suo elicottero privato con almeno altre tre persone più il pilota, e sono tutti morti. Il velivolo ha preso fuoco dopo lo schianto a terra. Sul velivolo non sembra fosse presente la moglie Vanessa. Invece c'era  la figlia 13enne, Gianna Maria detta GiGi, tra le vittime dell'incidente. Il gruppo era diretto verso la Mamba Academy di Thousand Oaks per un allenamento di basket. 

Lakers. L'incidente è avvenuto nella località di Calabasas. Bryant lascia la moglie Vanessa e le quattro figlie, Gianna, Natalia, Bianca e la piccola Capri, nata a giugno. Kobe Bryant è sempre stato famoso per i suoi spostamenti in elicottero e quando giocava per i Lakers usava il suo Sikorsky S-76 per trasferirsi dalla sua villa di Newport Beach fino allo Staples Center di Los Angeles.  Dopo il suo ritiro, i Lakers avevano ritirato entrambe le maglie usate da Kobe Bryant, la 8 e ala 24, un onore mai riservato ad altri giocatori della franchigia californiana.  

Nba. Poche ore prima della tragedia, Bryant si era congratulato con LeBron James che a Philadelphia lo aveva superato nella classifica dei migliori realizzatori di tutti i tempi della storia Lakers issandosi al terzo posto assoluto della Nba. "Grande rispetto per mio fratello King James", aveva twittato Kobe. 

Articoli Correlati
Fatti&Storie