Meteo
 


Fatti&Storie

Di Maio si dimette "Portato a termine il compito"

M5S

"Partiamo dai complimenti per essere stati eletti facilitatori del M5S. Da oggi potrete contare su persone competenti che sapranno individuare soluzioni. Da oggi  la nostra organizzazione è definitiva. E posso dire di avere portato a termine il mio compito".  Lo ha detto il capo politico di M5S, Luigi Di Maio. "Luigi, Luigi", hanno scandito i parlamentari e militanti del M5S accogliendolo sul palco del Tempio di Adriano. Un grido accompagnato anche da un lungo applauso. "Inizia il percorso verso gli Stati Generali. Questa splendida creatura ora sarà rifondata. Oggi si chiude un'era", ha aggiunto Di Maio presentando i facilitatori regionali M5S. "Qualsiasi cosa accadrà mi fido di voi, di noi, di chi verrà dopo di me. "Questo splendido progetto ha camminato sulle gambe di tante persone. Il mio grazie va a Gianroberto Casaleggio. Ho fatto di tutto per far crescere questo movimento e proteggerlo dagli approfittatori. Essere ricordati per aver fatto qualcosa di buono, non ci sono altri privilegi". 

Nemici all'interno. "Quello che ci anima è il fuoco che abbiamo dentro. Abbiamo tanti nemici, quando si prova a cambiare le cose c'è sempre qualcuno che ti fa la guerra. Ma i peggiori nemici sono quelli che contraddicono i valori per i quali si è lottato insieme - ha detto Luigi Di Maio - Persone che lavorano solo per la propria visibilità", ha aggiunto. 

Salvini. “Non commento le scelte personali e i problemi degli altri partiti. E' Grillo che, abbracciando il Pd, ha tradito la voglia di cambiamento di milioni di italiani”. A dirlo è stato il segretario della Lega, Matteo Salvini, parlando con i giornalisti a Catanzaro a margine di un'iniziativa elettorale per le Regionali. Ai giornalisti che gli hanno chiesto un commento sulle dimissioni di Di Maio quale capo politico M5s, Salvini ha risposto: “Io incontro quotidianamente, in Calabria e in Emilia Romagna, tantissimi elettori che hanno visto nei 5 stelle una speranza di cambiamento. Una volta che Grillo li ha portati a sinistra e li ha portati con il Pd sono rimasti delusi e quindi sceglieranno l'unico cambiamento rimasto, che è la Lega. Poi, non commento le scelte personali, e - ha concluso il leader della Lega - auguri”.

Articoli Correlati
Fatti&Storie