Meteo
 


Fatti&Storie

Davos, la natura manderà ko il Pil mondiale

davos

Metà del Pil mondiale dipende dalla natura. Un totale di 44 mila miliardi di dollari in valore economico potrebbero infatti venire meno se l’uomo continuerà a produrre con il business ulteriori danni a ecosistema e biodiversità.   L’allarme è stato lanciato dal World Economic Forum in un rapporto, redatto in collaborazione con PwC Uk, che ha preso in considerazione 22 settori industriali in tutte le aree del mondo, alla vigilia del Forum di Davos. Nello studio, dal titolo The New Nature Economy, vengono analizzati 163 settori industriali e le loro catene di produzione. La conclusione è che molti settori industriali, anche quelli più insospettabili, sono altamente dipendenti dall'ecosistema.  Le cifre sono rilevanti: il settore delle costruzioni è esposto per 4000 miliardi di dollari, quello dell’agricoltura per 2.500 miliardi, delle bevande e degli alimenti per 1400 miliardi. Valori economici che, messi insieme, sono paragonabili all’intera ricchezza di una nazione come la Germania.  
Le attività umane hanno già fortemente alterato il 75% della terra e il 66% dell’ambiente marino. Circa il 25% delle piante e delle specie animali sono minacciate dalle azioni umane, milioni di specie si stano estinguendo e gli ecosistemi sono danneggiati per il 47%. Le cifre della dipendenza del business? Eccole: 2700 miliardi per la Cina, 2400 per la Ue, 2100 per gli Usa.

Articoli Correlati
Fatti&Storie