Meteo
 


Spettacoli

Brunori Sas, con “Cip!” uno sguardo diverso sull'attualità

Brunori Sas

MILANO Un titolo semplice, “Cip!”, per un disco importante, che racconta con lucidità il nostro mondo. «Stavolta volevo comunicare più un sentire che un pensare. E l’idea di un titolo sonoro e onomatopeico mi sembrava bella» spiega Brunori Sas, atteso oggi dalle 18.30 al Monk di Roma per l’incontro “Parla con Dario”. Nelle nuove canzoni si respira un’aria più pop, con uno sguardo diverso sull’attualità: «Non mancano i temi sociali, ma rispetto al passato oggi osservo tutto con un po’ più di distacco, che non è distanza. Di fondo c’è una domanda etica, parlo dello sforzo di tenere in piedi le cose e difendere i propri valori. C’è una forma di spiritualità, oserei dire religiosità laica. Assieme all’idea di una serena accettazione di quel che non puoi cambiare».

In scaletta tante canzoni d’amore nelle sue più varie sfaccettature, a partire dal nuovo singolo “Per due che come noi”: «È una ballata autobiografica, che racconta la lunga relazione che ho con la mia compagna: una coppia non solo nell’abbraccio, ma anche nello stare a fianco e nel resistere».
Brunori Sas in marzo andrà in tour per la prima volta nei palazzetti: il 7 sarà a Torino, il 13 ad Assago e il 27 a Roma. «Io sono un chiacchierone, un tipo più da teatri, ma salire da ospite su palchi più grandi mi ha fatto provare il brivido della coralità. E così ho deciso di sperimentare un’altra tipologia d’incontro con gli spettatori».

 

 

DIEGO PERUGINI

 

Spettacoli