Meteo
 


Spettacoli

Gli appunti scenici firmati La Crus

Milano/Musica

MILANO Chi ha vissuto la Milano artistica degli anni ‘90 si ricorderà certo dei La Crus, un originale gruppo in equilibrio fra canzone d’autore e sperimentazione elettronica. Un nome di culto, che ha dato vita a lavori fascinosi come “La Crus”, “Dentro me” e “Dietro la curva del cuore”, pluripremiati dalla critica, e a stimolanti spettacoli multimediali. Una lunga storia la loro, densa di progetti e uscite, conclusasi con lo scioglimento del 2008, salvo il fugace ritorno del 2011 per partecipare al festival di Sanremo con “Io Confesso”.

Mauro Ermanno Giovanardi (voce e nastri) e Cesare Malfatti (giradischi e chitarra) si ritroveranno stasera al Teatro Elfo Puccini (sala Shakespeare; ore 20.30, euro 22) per riproporre “Mentre le ombre si allungano - appunti scenici per voci, suoni e immagini”, forse il loro spettacolo più importante, che torna in scena a 20 anni dalla sua prima rappresentazione.

Per la data milanese saranno accompagnati da due ospiti d’eccezione come Paolo Milanesi (tromba) e Ferdinando Bruni (voce recitante). 

Non una reunion, quindi, ma la riproposizione di un live suggestivo ed emozionante, in cui riascolteremo gioiellini come “Notti bianche”, “Nera Signora” e “Natale a Milano”, interpretati dalla voce profonda di Giovanardi, mescolati a frammenti di voci, versi poetici, immagini oniriche e squarci visionari, dove ritroviamo citazioni di Pasolini, Bufalino e Tenco e del cinema sperimentale di Man Ray. Una proposta diversa e coraggiosa, ancora attualissima. 

 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Spettacoli