Meteo
 


Fatti&Storie

Una collina verde allo Scalo Romana

Milano

città Seminterramento dei binari per un tratto di 100 metri, con la creazione di una “collina verde” che permetterà il passaggio a piedi dalla fermata Lodi Tibb della Linea gialla al nuovo quartiere della Fondazione Prada; totalerestyling della stazione di Porta Romana; creazione dei collegamenti tra questa e la M3. Sono alcune delle novità decise mercoledì dalla giunta sul futuro dell’ex Scalo ferroviario di Porta Romana. Quello destinato ad ospitare il Villaggio olimpico di Milano-Cortina 2026 e che, passati i giochi, si riconvertirà in residenze universitarie a prezzi convenzionati. Nello scalo, oltre alle altre volumetrie previste, nascerà anche un parco che occuperà almeno il 50% delle aree.
Entro fine gennaio l’area di proprietà di Fs Sistemi Urbani sarà messa sul mercato in un unico lotto: attraverso una manifestazione di interesse, si cercherà un investitore che sviluppi il progetto. I costi per le bonifiche saranno a carico dell’investitore, mentre quelli per l’interramento dei binari e l’ammodernamento della stazione saranno a carico di Fs.  «Oggi siamo pronti a mettere lo scalo di Porta Romana sul mercato - ha spiegato Lebruto, ad di Fs Sistemi Urbani -. Entro gennaio lanceremo la manifestazione di interesse e speriamo di assegnare lo scalo al migliore offerente entro  giugno di quest’anno. I tempi sono stretti, dobbiamo trovare un investitore che abbia la capacità finanziaria, e che svilupperà in tempi rapidi ciò che è stato sottoscritto» nell’accordo di programma. Il Villaggio olimpico dovrà essere pronto per giugno 2025 e, una volta ultimato, ospiterà 70 camere singole e 360 doppie, per un totale di 1260 posti letto.

Articoli Correlati
Fatti&Storie