Meteo
 


Sport

Marotta ammette «Obiettivo Vidal»

CALCIOMERCATO

CALCIO Il Napoli è scatenato. L’Inter quasi. Comunque sia, mercato vivo e vegeto. La società di De Laurentiis ha infatti fatto svolgere le visite mediche a Diego Demme, centrocampista ormai ex Lipsia: una dozzina di milioni ai tedeschi e Gattuso soddisfatto di avere un giocatore di quantità e discreta qualità. Nota curiosa: Demme (origini calabresi) è anche un mezzo fenomeno alla playstation e ha fatto parte del Lipsia che partecipava alla e-bundesliga. Oltre a lui, è ormai scontato l’arrivo dal Celta Vigo di Lobotka per una cifra di circa 25 milioni.

L’Inter non ha così fretta, ma ieri Marotta ha detto chiaro e tondo che “Vidal è un obiettivo”. Lo si sapeva già, certo che sì: una dozzina di milioni al Barcellona e il cileno ritroverà Conte, con cui ha vinto quattro scudetti alla Juve. Anche Erikssen (Tottenham) resta nel mirino: 20 milioni per il danese in scadenza a giugno, ma vero e proprio affarone comunque. Quanto a Politano, piace in effetti al Milan: i nerazzurri (molto vicini anche ad Ashley Young, terzino in scadenza allo United) però chiedono 20 milioni, al momento troppi per le casse rossonere. A proposito del Diavolo, son arrivate per l’ennesima volta smentite circa il possibile acquisto della società da parte di Bernard Arnault, uno degli imprenditori più ricchi al mondo: il portavoce del gruppo Louis Vuitton ha infatti ribadito che “on abbiamo mai pensato al Milan”. Tornando al campo, visto che Todibo non si decide a dire sì, i rossoneri potrebbero ricevere in prestito Kjaer dall’Atalanta, cui a loro volta girerebbero Caldara: fattibile.

Nessuna novità particolare invece in casa Juve: Pogba non pare fattibile a gennaio, Emre Can per adesso resta in attesa di capire qualcosa di più sul recupero di Khedira. Tutto fermo anche alla Roma, dove l’eventuale arrivo di Scamacca (dall’Ascoli) come vice Dzeko non eccita nessuno. A proposito di attaccanti, Cutrone è a un passo dal diventare un giocatore della Fiorentina, salutando il Wolverhampton: i viola cederanno poi Pedro al Flamengo.

DOMENICO LATAGLIATA

Articoli Correlati
Sport