Meteo
 


Fatti&Storie

In manette killer internazionale

TORINO

S. Mauro Torinese Aveva ucciso uno scrittore e blogger di cronaca nera perché colpevole di aver pubblicato i nomi di alcuni criminali, e poi era fuggito. Ma la sua fuga si è fermata a San Mauro Torinese. Il latitante lettone Aleksejs Rustanovs, 29 anni, è stato arrestato infatti  dai carabinieri nell’albergo Gils. Era in compagnia di una donna belga ed erano arrivati nella struttura la sera dell’Epifania, ma non sono rimasti a lungo. Martedì sera, grazie ai controlli incrociati sull’identità, è scattato l’arresto. Il giovane è accusato dell’omicidio di Martin Kok, scrittore dal passato criminale, ucciso a dicembre 2016 a Laren, in Olanda con diversi colpi di pistola, mentre era nella sua auto fermo nel parcheggio di un sex club.
Kok aveva 49 anni, ed era già stato vittima di altri attentati precedenti all’omicidio. Prima di darsi alla scrittura,  aveva avuto un passato nel mondo del traffico di  droga e aveva trascorso cinque anni in carcere per un’aggressione a un uomo, poi morto per le ferite riportate. 
E proprio per mantenersi mentre era in carcere, Kok, stando agli investigatori, aveva deciso di cambiare vita e di aprire il blog Butterflies Crime, tra i più visitati dei Paesi Bassi, sul quale  avrebbe scritto i nomi dei criminali  che gli sarebbero costati la vita. A carico di Rustanovs anche crimini informatici, furti e sequestri con ostaggi: per il 29enne era scattato il mandato d’arresto europeo lo scorso marzo. Gli atti saranno trasmessi alla Corte d’Appello di Torino, mentre si continua a indagare sui movimenti che hanno portato il giovane nel Torinese e per capire da quanto tempo fosse arrivato. Cristina Palazzo

Articoli Correlati
Fatti&Storie
Elezioni