Meteo
 


Salute

Il talco non aumenta il rischio di cancro

tumore

L'uso del talco in polvere non aumenta il rischio di cancro alle ovaie. A stabilirlo  la più grande revisione di studi sull'argomento condotta dal National Institute of Environmental Health Science nella Carolina del Nord. I risultati, pubblicati sulla rivista Jama, sembrano mettere fine a una controversia lunga 50 anni, cioè da quando si è scoperto che il talco è contaminato dall'amianto, noto per provocare il cancro. Da allora si è iniziato a sospettare che l'uso del talco in polvere sui genitali femminili sia responsabile dell'insorgenza del tumore delle ovaie. Nel nuovo studio sono stati esaminati i dati di 4 ricerche statunitensi che hanno coinvolto 252.745 donne arruolate tra il 1976 e il 2009 e monitorate per circa 11 anni.  

Cifre. Più di un terzo del campione (38 per cento) ha dichiarato di aver usato il talco sui genitali. Le donne hanno usato per decenni il talco per assorbire umidità e odori. Ebbene, lo studio ha rilevato che tra le donne che hanno usato il talco in polvere ci sono stati 61 casi di carcinoma ovarico per 100mila donne. Tra le donne che non avevano mai usato il talco sono stati registrati 55 casi di cancro alle ovaie per 100mila. Si tratterebbe quindi di un aumento veramente piccolo, che va dallo 0,055 per cento allo 0,061%. Per questo i ricercatori hanno concluso che non esiste una "associazione significativa" tra il talco e il cancro. 

Salute