Meteo
 


Sport

Dzeko a secco contro super Ronaldo

Campionato

CALCIO Immobile 19 gol, Lukaku 14, Ronaldo 13. E Dzeko 7. Pochi. Troppo pochi per sperare di poter davvero lottare al vertice della serie A. In un campionato dove si segna tanto e dove i centravanti stanno facendo faville, le difficoltà sotto porta del bosniaco – cui la società non è stata capace di affiancare un altro calciatore che abbia confidenza con il gol – rischiano di affossare le speranze della Roma di poter essere competitiva per i massimi traguardi. Dati alla mano, i giallorossi hanno finora realizzato 33 gol: nessuna delle prime sei in classifica ha segnato meno. Quanto a Dzeko, nell’ultimo anno e mezzo ha messo a segno 16 gol in 51 partite del massimo campionato: non granchè, ecco. Per di più, senza le sue reti sono arrivati 7 pareggi, 4 sconfitte e solo 3 vittorie. Al di là delle dichiarazioni di facciata, è insomma evidente quanto la sua mira risulti fondamentale per le fortune giallorosse. Discorso che varrà a maggior ragione domenica, quando all’Olimpico arriverà la Juve del rinato CR7. Contro i bianconeri, peraltro, Dzeko ha segnato il suo primo gol con la maglia della Roma (30 agosto 2015). “Sono arrivato a 97 in totale – ha ricordato ieri a Sky -. Tanti, ma avrebbero potuto essere di più. Speriamo di farne almeno uno ancora contro i bianconeri: adesso però, più che i miei gol, servono i punti”. Spesso, però, le due cose sono andate di pari passo. E la Roma, con l’Atalanta tornata a un solo punto, ha più che mai bisogno delle reti del suo bomber.

DOMENICO LATAGLIATA

Articoli Correlati
Sport