Meteo
 


Fatti&Storie

Daspo per 75 ultrà del Torino

TORINO

TORINO Le frange estreme della tifoseria del Torino nel mirino della polizia. Blitz della Digos e della direzione generale anticrimine: gli agenti hanno notificato 75 Daspo emessi dal questore Giuseppe De Matteis per i tifosi del gruppo oltranzista Torino Hooligans, che sugli spalti dello stadio Olimpico si dividevano il territorio.

Per 71 è scattata anche la denuncia, contestando a vario titolo, violenza privata, travisamento, lesioni nei confronti di steward e lancio di fuochi d’artificio. L’indagine arriva solo pochi mesi dopo un’inchiesta analoga che aveva coinvolto le tifoserie bianconere. «Lo stadio deve tornare ad essere un luogo di festa per il pubblico - sottolinea il questore Giuseppe De Matteis - Le devianze del tifo vanno respinte a priori».

Tra gli episodi contestati, una rissa in curva Primavera durante Torino-Inter. Nel blitz sono stati chiusi tre bar (Mixer di via Filadelfia, il circolo Polski Kot di via Massena e il Testa Balorda di via Berthollet), frequentati da ultrà. Inoltre sono scattate 500 sanzioni amministrative per violazioni del regolamento d’uso dello stadio pari a 80mila euro. Indispensabili per rintracciare i tifosi, i metodi usati dalla polizia come le «telecamere di nuova generazione - precisa il dirigente della Digos Carlo Ambra -. Ci hanno consentito di attribuire in modo preciso determinate condotte ai soggetti. Siamo riusciti anche ad individuare, con supporto audio e video, chi ha partecipato a cori razzisti e contro le forze dell’ordine».

CRISTINA PALAZZO

Articoli Correlati
Fatti&Storie