Meteo
 


Spettacoli

Tauro Boys: «Raccontiamo la nostra generazione»

Tauro Boys musica

MUSICA Idoli dei giovanissimi, i Tauro Boys sono in tour col loro particolare sound, che mescola trap, indie, pop e altro ancora. Yang Pava, Prince e Maximilian saranno venerdì al Planet di Roma e il 20 al Magnolia di Milano con l’album Alpha Centauri.

Come sta andando il tour?
«Siamo in giro da un anno e le date vanno bene, ci danno la percezione tangibile del fatto che la nostra fan base cresca con noi. Roma e Milano sono le date più importanti, non a caso abbiamo preparato due show diversi da tutti gli altri. E le aspettative sono alte». 

Difficile inquadrarvi: come vi definireste?
«Hanno spesso provato a identificarci in qualcosa di specifico, ma le etichette non ci piacciono. Siamo tre ragazzi che fanno musica secondo i loro gusti e le loro necessità». 

Cosa volete raccontare con le vostre canzoni?
«La nostra generazione, tra pregi e difetti. Pensiamo di poter essere la voce di tante altre persone che vivono le stesse sensazioni, ma magari non sono in grado di spiegarle».

Vivete fra Roma e Milano: pro e contro delle due città?
«Roma la sentiamo e la sentiremo sempre più nostra, ci siamo cresciuti, siamo romani. Ma è troppo dispersiva e può rallentarti. Milano non ha quel fascino, ma è una città più dinamica, che s’impara ad apprezzare per altri aspetti vivendola dall’interno».

Fra poco è Natale, come lo festeggerete?
«Classicone in famiglia e il 26 tombolata a casa di Pava, ormai da anni».

 

 

DIEGO PERUGINI

 

Spettacoli