Meteo
 


Spettacoli

Roberto Vecchioni esplora L’infinito

Roma/Musica

ROMA «“L'Infinito” è un grande spettacolo di canti, immagini e monologhi, che parte da un'idea precisa: l'infinito non è al di fuori di noi, non è introvabile, ma è dentro di noi, nella nostra anima e nelle nostre emozioni». 

Così Roberto Vecchioni, una delle firme storiche della canzone d'autore italiana, introduce “L'Infinito Tour” che mercoledì alle 21 farà tappa al Teatro Brancaccio.

Ai brani del nuovo lavoro discografico dell'artista milanese, quello che dà il titolo al disco, è dedicata la prima parte del concerto, mentre nella seconda ci sarà spazio per i classici del suo repertorio, in una narrazione che mette insieme la musica, la parola e l'immagine. 

«Tutta la prima parte dello spettacolo - spiega Vecchioni - è giocata sul nuovo disco e sui personaggi che hanno battuto il destino, hanno combattuto il male, hanno amato la vita, gli altri e sè stessi. Emerge un mio concetto recente, nuovo, di grande amore per tutto ciò che si fa e si vive». 

La seconda parte, sottolinea, è invece «una specie di ritorno, uno sguardo sul passato con le canzoni di prima, che mostrano come si è arrivati a questo concetto di infinito attraverso pensieri particolari sull'amore, sul sogno, sull'esistenza, sul dolore, sulla gioia, sulla felicità e come poi tutte queste cose si siano ricomposte in un'unica idea, che è quella di amare la vita comunque sia, bella o brutta». Info: 0680687231

 

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati
Spettacoli