Meteo
 


Fatti&Storie

Ex Ilva, spunta l’exit strategy

Ilva

ROMA Cominceranno alle 23 di stasera le 32 ore di sciopero indette da Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm per ribadire il loro rifiuto ai 4.700 esuberi dichiarati da ArcelorMittal nell’ex Ilva. Lo sciopero avrà il suo clou domani con la manifestazione nazionale a Roma. Oggi i commissari di Ilva in amministrazione straordinaria e il negoziatore incaricato dal Governo, Francesco Caio, si vedranno per definire il “piano del Governo” che respinge gli esuberi. Domani è in calendario un nuovo incontro con ArcelorMittal. È stata ventilata anche una “exit strategy”, secondo la quale l’azienda  riconsegnerebbe tutto allo Stato entro aprile 2020. Mittal avrebbe offerto al Governo un miliardo per chiudere la sua gestione dell’acciaio italiano. Ma il Governo chiede un miliardo e 850 milioni.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie