Meteo
 


Fatti&Storie

Milano invasa da un mare di sardine

Milano

CITTA' Gli organizzatori aspettavano 8 mila partecipanti, ne sono arrivati quasi 30 mila, sotto una pioggia battente. Anche a Milano, sono apparse le Sardine, il movimento “a politico” (ma di sinistra) che sta invadendo le piazze italiane. Un’affluenza che ha costretto gli organizzatori a spostare il flash mob da piazza Mercanti a piazza Duomo. Lì si sono riversati migliaia di ombrelli a cantare “Belal ciao” e slogan contro Salvini. Sul palco, sovrastato dallo striscione “Milano non si Lega”, ha preso la parola anche Mattia Sartori uno dei fondatori del movimento, che ha chiarito: “il nostro pensiero non è manipolato. Non c’è nessuno dietro di noi nonostante ogni giorno qualcuno cerchi di dividerci, ma noi in risposta saremo ancora di più nelle piazze”. Sul palco anche Roberto Saviano, per il quale “Questa piazza è bellissima perché non c’è alcun leader, nessuna volontà di dire vaffa o di fare rottamazioni, ma questa è l’Italia che ha voglia di incontrarsi e ragionare. Con questa piazza, la sinistra deve dialogare”, ha concluso. Le sardine torneranno in piazza il 10 dicembre. A loro Matteo Salvini ha risposto via Facebook: “Adesso ci sono le piazze contro Salvini, ma noi non siamo qui contro qualcuno, è la differenza tra chi è contro e chi fa proposte”, ha detto. Andrea Sparaciari

Articoli Correlati
Fatti&Storie