Meteo
 


Sport

La Juve s'è inceppata Sarri: «Regalati 50 minuti»

Campionato

CALCIO Il risultato che non ti aspetti. La Juventus si fa imporre l’alt allo Stadium dal Sassuolo (2-2) e incassa il primo mezzo stop casalingo (prima di ieri: 9 vittorie su 9) della sua stagione. Risultato peraltro maturato al termine di un match che gli emiliani hanno giocato a testa alta: neroverdi con le energie per andare ai mille all’ora, bianconeri stanchi e con alcuni interpreti non all’altezza della situazione: Buffon ha commesso una papera clamorosa permettendo a Caputo di trovare il raddoppio, Emre Can ha dato ragione a Sarri che lo utilizza il meno possibile, De Ligt è tornato il difensore svagato di qualche settimana fa. Di contro, Stefano Turati ha festeggiato nel migliore dei modi il suo esordio in serie A in sostituzione dei suoi colleghi portieri Consigli e Pegolo: non è riuscito a parare il rigore calciato da Ronaldo, ma ha comunque abbassato la saracinesca sia su CR7 che su Dybala. Bravo lui (classe 2001), ma bravi anche tutti i suoi compagni, capaci di rimontare con una perla di Boga il gol di Bonucci intorno al ventesimo e di portarsi poi avanti nella ripresa grazie alla papera dell’ex numero uno azzurro su tiro di Caputo. Dybala raddrizzava parzialmente il tutto (rigore procurato, trasformato da CR7) ma dal pareggio non ci si schiodava più. Buon per l’Inter.

Sarri: «Se regali 50 minuti agli avversari può succedere di non poter vincere. Ronaldo? L’ho visto più vivo nei 30’ minuti finali che a inizio partita, dobbiamo lavorare ancora ...».

DOMENICO LATAGLIATA

Articoli Correlati
Sport