Meteo
 


Fatti&Storie

Semafori intelligenti Si parte il 2 dicembre

TORINO

TORINO Il conto alla rovescia per introdurre i nuovi dispositivi T Red è fissato: il 2 dicembre le telecamere che visionano e segnalano chi passa col semaforo rosso saranno attive in tre dei 14 incroci previsti.

Debutteranno tra i corsi Regina Margherita e Potenza, all’incrocio tra Peschiera e Trapani e all’angolo tra corso Novara e Vercelli: riprenderanno l’intera scena, fotogramma per fotogramma  per scovare chi non si ferma al rosso o non lo fa entro il limite previsto dalla segnaletica. «Un modo per incentivare al rispetto delle regole e, al contempo, limitare un comportamento sbagliato e pericoloso che mette a rischio la vita di chi lo attua, oltre a quella di altre persone», sottolinea il comandante della polizia municipale Emiliano Bezzon. Per gli indisciplinati che vanno oltre la linea di arresto scatterà la multa di 42 euro, 56 euro di notte, e per chi invece attraverserà dai 167 ai 222 euro, oltre a 6 punti della patenta.

I “civich” hanno anche presentato l’iniziativa di sensibilizzazione “Sulla strada non rischiare”. «Abbiamo varato la campagna e il nuovo piano operativo della sicurezza stradale perché l’obiettivo è ridurre del 5% in un anno gli incidenti», spiega l’assessora Maria Lapietra. Già nel 2019 i numeri sono scesi: 3.152 incidenti rispetto ai 4.899 del 2018 «ma vogliamo incidere di più».

CRISTINA PALAZZO

Articoli Correlati
Fatti&Storie