Meteo
 


Fatti&Storie

Piscine e verde per tutti nel campus trasparente

Milano

Al posto della vecchia centrale del latte, un campus universitario di vetro immerso in un percorso verde,  35 mila metri quadrati metà dei quali ospitano strutture e spazi aperti anche al pubblico. È il nuovo polo della Bocconi, inaugurato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha sottolineato come Milano abbia vissuto ieri «un altro momento del suo dinamismo così prezioso per il Paese».  Un primato, quello di Milano, occasione di qualche recente polemica per un suo presunto egoismo stigmatizzato dal ministro pentastellato per il Sud Provenzano. Ma il sindaco di Milano Giuseppe Sala non ci sta: «Milano rifiuta di immaginarsi come città-Stato. A chiamata risponderemo. Dare questi spazi agli studenti e alla città vuol dire costruire un futuro fatto di giovani e di verde».
 L'ampliamento del campus è stato progettato dallo studio Sanaa di Kazuyo Sejima e Ryue Nishizawa. Tra le realizzazioni: un pensionato da 300 posti letto (operativo dallo scorso anno accademico), quattro edifici che costituiscono la nuova sede della SDA Bocconi School of Management  e un centro sportivo polifunzionale con due piscine, di cui una olimpionica, un'area fitness, un campo da basket e una running track al coperto, con tribune capaci di ospitare circa mille persone. Così come il parco, anche il centro sportivo sarà aperto alla cittadinanza. Gli edifici sono autosufficienti sul piano energetico, non hanno emissioni nocive e tutte le coperture sono dotate di pannelli fotovoltaici.

Articoli Correlati
Fatti&Storie