Meteo
 


Fatti&Storie

I rifiuti di Roma a Civitavecchia

Roma

ROMA Virginia Raggi, sfruttando il ruolo di sindaca della Città Metropolitana di Roma, ha firmato ieri l’ordinanza per conferire da parte di Ama 1.000 tonnellate al giorno di rifiuti (un terzo di quelli prodotti ogni giorno a Roma) nella discarica di Civitavecchia. Il sito è già utilizzato da Ama per conferire parte dei rifiuti indifferenziati. Il provvedimento, precisa la Città Metropolitana, «sarà valido per il tempo strettamente necessario alla riapertura della discarica di Colleferro», che dovrebbe però chiudere definitivamente il 31 dicembre.

Con questa mossa, preannunciata sabato, la sindaca cerca di sopperire momentaneamente al rischio di una nuova crisi. Resta però aperto il nodo della gestione. Ieri in serata c’è stato l’ennesimo tavolo tra Comune, Regione e ministero dell’Ambiente, ma nel frattempo l’assessore laziale all’Ambiente Massimo Valeriani ha bacchettato il Comune: «La Regione di fronte a un atteggiamento passivo del Campidoglio, che non si rende conto che l’onere della gestione del trattamento dei rifiuti è in capo all’amministrazione Capitolina, eserciterà i suoi poteri in surroga con un meccanismo di ordinanza e commissariamento. Come già avvenuto a luglio possiamo adottare ordinanze che prescrivono a Comune e Ama di fare delle cose, in assenza delle quali subentriamo noi».

Articoli Correlati
Fatti&Storie