Meteo
 


Fatti&Storie

Venezia, picco a 155 cm Allarme fiumi, Arno in piena

MALTEMPO

La marea ha raggiunto il suo livello massimo oggi a Venezia, nei quartieri di Malamocco, nella parte meridionale dell'isola del Lido, e alla diga di San Nicoletto, l'accesso settentrionale alla laguna, dove ha raggiunto i 155 centimetri alle 13:10. Secondo il centro Maree il livello registrato dal mareografo di Punta della Salute è stato appena più basso, di 150 centimetri. La marea sta ora defluendo.

Arno. Allerta rossa per rischio idraulico fino alla mezzanotte di domani nel territorio pisano dove fra poche ore è atteso il passaggio al colmo di piena del fiume Arno. Aperto da pochi minuti il canale dello Scolmatore per alleggerire, all’altezza di Pontedera, la cubatura di acqua dell’Arno in direzione di Pisa. Annunciata nel frattempo dai sindaci l’imminente chiusura dei ponti che collegano i Comuni di Calcinaia e Pontedera e dei ponti fra Cascina e Vicopisano. Il sindaco di Pontedera Matteo Franconi ha inoltre disposto con una ordinanza la chiusura da subito (domani compreso) “delle scuole di ogni ordine e grado del comune, gli impianti sportivi, i centri gioco educativi, biblioteca comunale, ludoteca, pachi pubblici, cimiteri, centri diurni per disabili ed anziani”. Per quanto riguarda Pisa, dove il colmo della piena dell’Arno è atteso intorno alle 19, è convocato per le 15 un nuovo vertice con Protezione Civile e Prefettura. La Protezione civile della città metropolitana di Firenze invita i cittadini a "non sostare vicino ad argini e sponde" dell'Arno, il cui livello a causa delle piogge è salito a oltre 4 metri superando il primo livello di allarme. L'allerta maltempo è arancione e la Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze consiglia di "mettersi in viaggio se strettamente necessario". 

Albero su auto. È stato trasportato in codice rosso all'ospedale dei Castelli il giovane di 23 anni che era al volante dell'auto distrutta ieri sera alle 21 da un albero caduto a causa delmaltempo ad Albano Laziale, Comune dei Castelli Romani. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, i poliziotti del commissariato di Genzano. L'albero è stato rimosso. Sempre nella notte in via Cassia Nuova, nei pressi di Corso Francia, nella Capitale, un albero è caduto su auto in transito. In questo caso l'automobilista è rimasto illeso. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, pattuglie del commissariato Flaminio e dei colleghi di Ponte Milvio. 

Roma. Sono circa 200 gli interventi effettuati a Roma dai vigili del fuoco a causa del maltempo che ha colpito la capitale e la sua provincia. La maggior parte delle segnalazioni arrivate ai pompieri, secondo quanto si apprende, sono per alberi caduti, rami pericolanti e infiltrazioni di acqua negli edifici. Tantissimi gli interventi anche sul litorale laziale, a Civitavecchia, Ladispoli e Cerveteri per strade allagate. Nella zona sud di Roma e ai Castelli Romani danni per il forte vento. Nei Comuni di Marino, Velletri e Ciampino i vigili del fuoco sono intervenuti per pali caduti, alberi abbattuti, rami pericolanti e il distacco di coperture. 

Articoli Correlati
Fatti&Storie