Meteo
 


Spettacoli

“Singin’ in the Rain” sbarca al Nazionale

Cantando sotto la pioggia musical

MILANO Un musical che è diventato, grazie alla celebre versione cinematografica del ‘52 diretta da Stanley Donen e da Gene Kelly, quest’ultimo anche interprete a fianco di Debbie Reynolds e Donald O’Connor, una vera e propria leggenda dello spettacolo mondiale. Si tratta di “Singin’ in the Rain (Cantando sotto la pioggia)”, che da domani, in prima nazionale, fino all’11 gennaio 2020 va in scena al Teatro Nazionale di piazza Piemonte facendo vivere al pubblico l’emozione e la magia dei grandi musical live.

Vero deus ex machina del musical, ambientato alla fine degli anni venti, nel periodo di passaggio dal cinema muto al sonoro, è oggi l’affermata Chiara Noschese, qui nelle vesti di regista, coadiuvata dalle coreografie di Fabrizio Angelini e dalla supervisione musicale di Simone Manfredini. A lei tocca la sfida di affascinare gli spettatori in sala che, oltre all’intreccio amoroso della trama, vengono incantati da cambi di scena spettacolari, costumi scintillanti, in perfetto stile anni 20, e da un effetto speciale e super romantico quando la pioggia cade, come da copione, direttamente sul palco del Nazionale.
 

A far rivivere queste atmosfere hollywoodiane sono qui alcuni dei professionisti del mondo del musical italiano, da Giuseppe Verzicco come Don Lockwood a Gea Andreotti quale Katyhy Selden, da Mauro Simone nei panni di Cosmo Brown a Martina Lunghi in quelli di Lina Lamont (Info: teatronazionale.it).

 

 

ANTONIOGARBISA

Spettacoli