Meteo
 


Fatti&Storie

Su Marte c'è ossigeno Sorpresa tra gli scienziati

Spazio

C'è ossigeno su Marte e gli scienziati non sono ancora in grado di spiegarlo. La scoperta è stata fatta dalla Nasa sopra la superficie del cratere Gale. Per la prima volta nella storia dell'esplorazione dello spazio, gli strumenti del laboratorio marziano Curiosity hanno permesso agli scienziati di misurare i cambiamenti stagionali nei gas che riempiono l'aria direttamente sopra la superficie del cratere Gale su Marte. E' così che è stato trovato sorprendentemente ossigeno, il gas che molte creature terrestri usano per respirare.

Nasa. "La prima volta che l'abbiamo visto, è stato strabiliante", ammette Sushil Atreya, professore di scienze climatiche e spaziali all'Università del Michigan ad Ann Arbor e una delle autrici dello studio sull'argomento pubblicato sul Journal of Geophysical Research: Planets. In particolare, nel corso di tre anni marziani (quasi sei anni terrestri) lo strumento Sample Analysis at Mars (SAM) situato all'interno del rover Curiosity ha "annusato" l'aria del cratere Gale e ne ha analizzato la composizione. I risultati hanno confermato la composizione dell'atmosfera marziana in superficie: 95 per cento in volume di anidride carbonica (CO2), 2,6 per cento azoto molecolare (N2), 1,9 per cento argon (Ar), 0,16 per cento ossigeno molecolare (O2) e monossido di carbonio (CO) 0,06 per cento.

Articoli Correlati
Fatti&Storie