Meteo
 


Fatti&Storie

Minacce su web e insulti Liliana Segre sotto scorta

il caso segre

La senatrice a vita Liliana Segre avrà la scorta. La decisione è stata presa dal prefetto di Milano, Renato Saccone durante una riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza, ed è arrivata in seguito alle minacce via web e allo striscione di Forza Nuova esposto nel corso di un appuntamento pubblico a cui la senatrice partecipava. Della settimana scorsa la notizia dell'Osservatorio antisemitismo che ha calcolato circa 200 insulti e minacce sui social network ricevuti in media dalla senatrice a vita, sopravvissuta ai campi di concentramento. Messaggi di odio da parte di "odiatori seriali" secondo lei, che disse "vanno curati. sono persone di cui avere pena". Episodi non sottovalutati dall​a Procura di Milano che ha aperto un'inchiesta allo stato contro ignoti.

Fatti&Storie