Meteo
 


Spettacoli

«In questo album Fabio ha ucciso Marracash»

Musica/Nuovo album

MILANO Domani esce “Persona”, il nuovo cd di Marracash. Il rapper milanese lo presenterà domani alla Feltrinelli di Torino (piazza CLN), venerdì al Mondadori Duomo di Milano e il 6 novembre alla Discoteca Laziale di Roma. 
 

Marra, che album è? 
«Un concept dove ogni canzone si riferisce a una parte del corpo. Analizzo il rapporto artista/persona, è una specie di dialogo tra Fabio e Marra. E stavolta Fabio ha avuto il sopravvento: è come se avessi un po' ucciso Marracash». 

Da dove le è venuta l'idea? 
«È stato un percorso lungo e travagliato. Negli ultimi anni ho avuto una forte crisi personale e una relazione tossica. A un certo punto mi sono chiuso in casa e in tre mesi ho composto i pezzi. È uscito tutto di getto, come il sangue dalle ferite. Scrivere è una catarsi e oggi mi sento molto meglio».

Uno dei pezzi più forti è “Quelli che non pensano”, che cita un classico di Frankie Hi-Nrg Mc.  
«Il “non pensare” riguarda tutti noi, tra fake news e social le opinioni si livellano. Non c'è profondità, mancano i valori e l'ignoranza viene sventolata come bandiera». 

In quel brano lei critica la Lega… 
«È il sonno della ragione, la gente che dimentica il passato. La retorica della Lega di Bossi non è diversa da quella di oggi, ma il discorso vale anche per molti altri politici». 

Ci sono tante collaborazioni, da Mahmood a Sfera, da Coez a Cosmo.  
«Ho scelto i feat  cercando chi potesse darmi qualcosa in più.  Madame è un'incredibile rapper 17enne. All'inizio temevo fosse troppo giovane, invece è andata alla grande».

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Spettacoli