Meteo
 


Spettacoli

Dentro i sogni di Sting

Sting

MILANO È una vera e propria superstar, con alle spalle una lunga e gloriosa carriera, prima come leader dei Police e poi da raffinato solista. Sting arriva domani al Mediolanum Forum d’Assago (ore 20, da euro 63.25) col suo ultimo lavoro, “My Songs”, uscito lo scorso maggio, dove rilegge classici come “Every Breath You Take” e “Fragile” in una sorta di greatest hits a cavallo del tempo. «Ho ripreso pezzi miei e dei Police con un suono più contemporaneo. Mi piace vedere le canzoni come degli organismi viventi, con una loro storia. A maggior ragione oggi che con lo streaming si consuma musica come fosse caffè. Questo progetto è nato in modo estemporaneo e realizzato fra un tour e l'altro. Mi sono divertito un sacco», spiega l'artista inglese, che dal vivo proporrà una scaletta ricca di titoli vincenti come “Roxanne”, “Message In A Bottle” e “Fields Of Gold”.

 
«La mia voce è cambiata, oggi ha più sfumature – continua – Ed è più difficile scrivere canzoni perché da giovane andavo d’istinto, ora ci ragiono molto. Il bello dei vecchi pezzi sono i ricordi che scatenano nella gente. Sapere di essere entrato nella vita delle persone è più importante di un primo posto in classifica».
Per oggi, invece, Emma terrà un incontro coi fan dalle 18 alla Sala 2 del Cinema Odeon, mentre al San Fedele per “Inner_Spaces” si terrà una giornata dedicata a “Koyaanisqatsi” di Philip Glass con lezione introduttiva e proiezione del film.

 

 

DIEGO PERUGINI

 

Spettacoli