Meteo
 


Fatti&Storie

Sul futuro di San Siro la palla al Consiglio

PALAZZO MARINO L’ultima parola sul “Meazza” e sul nuovo stadio di Inter e Milan è nelle mani di sindaco e giunta. Che difficilmente, però, potranno non tenere conto del voto di lunedì 28 ottobre, non a caso definito «decisivo» dal sindaco Sala. Il Consiglio comunale si esprimerà sull’”interesse pubblico” del progetto. Sala si augura «un giudizio positivo», che dunque pare probabile. Ma con quali “paletti”? Le volumetrie volute dai club sarebbero eccessive, e poi, soprattutto, c’è la questione dell’abbattimento del “Meazza”. Da Sala in giù fioccano le richieste di “salvare”, almeno in parte, il vecchio impianto. Contro l’ipotesi di un nuovo stadio («sarebbe a 30 metri dalle nostre case»), intanto, si sono dati appuntamento alcuni comitati, ieri, domenica: hanno piantumato alberi in piazza Moratti. Ma c’è anche il fronte dei cittadini per il “sì”, riuniti nel “Comitato Progetto San Siro”: loro lo stadio lo vogliono, anche se ad almeno 100 metri dalle abitazioni. Lunedì 28 alle 20 si trovano all’Hippodrome, in piazzale dello Sport 6.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie