Meteo
 


Fatti&Storie

Trapiantate vertebre umane A Bologna intervento unico

bologna

Eseguito su un 77enne veneto un intervento unico al mondo, il 6 settembre all'istituto ortopedico Rizzoli di Bologna: il trapianto di quattro vertebre umane con cui sono state sostituite le due malate. Fino ad oggi si utilizzavano protesi in metallo (come il titanio) oppure ossa provenienti da altre parti del corpo (diafisi di femore).  Il trapianto di vertebre umane darà  a possibilità al paziente di sottoporsi ad eventuali cure con la radioterapia che sarebbero invece incompatibili, ad esempio, con protesi in titanio.

Dodici ore. A fornire le vertebre umane trapiantate al paziente (prelevate da un donatore cadavere) è stata la Banca del tessuto muscolo-scheletrico della Regione Emilia Romagna che ha sede sempre al Rizzoli. Una ventina di persone, tra medici e sanitari sono state impegnate per circa 12 ore (contro le 36 ore medie per interventi sul tessuto muscolo-scheletrico) per 'smontare' e 'rimontare' con successo e senza complicazioni il paziente. Un tempo record che ha ridotto così anche  i rischi di infezione. Con estrema attenzione (per non compromettere il midollo presente nelle vertebre) è stato asportato il tumore, una massa dalle dimensioni comprese tra i 12 e i 15 centimetri. Poi, le vertebre sane sono state accostate ad una struttura in carbonio (quindi senza metallo) ed è stata così fissata la nuova parte di colonna vertebrale. 

Articoli Correlati
Fatti&Storie