Meteo
 


Fatti&Storie

La Turchia va avanti Arrivano truppe di Damasco

SIRIA

L’incursione della Turchia in Siria si estenderà tra Kobane a Hasaka, penetrando per circa 30 chilometri nel territorio siriano, ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, mentre la città di Ras al Ain era già sotto il controllo turco, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Reuters.   Durante una conferenza stampa a Istanbul, Erdogan ha affermato che le forze a guida turca hanno assediato anche la città di confine siriana di Tel Abyad, a ovest di Ras al Ain, nella loro lotta contro la milizia curda YPG, che Ankara afferma essere un'organizzazione terroristica. “Ci siamo concentrati prima sull'area di 120 chilometri tra Ras al Ain e Tel Abyad. Quindi divideremo il corridoio terroristico di 480 chilometri nel mezzo ", ha detto Erdogan. "Quindi prenderemo il controllo di Hasaka da un lato e Ain al Arab (Kobane) dall'altro e completeremo l'operazione", ha detto, riferendosi alle città su entrambi i lati dell'attuale centro operativo.    "Scenderemo a una profondità di circa 30-35 chilometri, in linea con la mappa delle zone sicure che abbiamo dichiarato in precedenza." Erdogan ha detto che due soldati turchi e 16 ribelli siriani appoggiati dalla Turchia sono stati uccisi nell'operazione. Ha aggiunto che le forze a guida turca hanno ucciso 440 combattenti dalle forze democratiche siriane a guida curda (SDF), in cui l'YPG comprende il principale elemento di combattimento.

Damasco.  Le forze di Damasco sono entrate nella città di Ayn Issa, località al confine tra Turchia e Siriaricompresa all'interno della zona soggetta all'intervento militare turco e in cui si trovano i campi dove sono rinchiuse le famiglie dei miliziani dell'Isis. Lo riferisce l'agenzia di stampa siriana: è la prima volta dal 2013 che le truppe di Bashar al-Assad si spingono nella zona, fino a ieri sotto il controllo delle milizie curde Ypg. Truppe dell'esercito siriano sono entrate anche nella città di Tel Tamer nella Siria nordorientale dopo che Damasco ha raggiunto un accordo con le forze a guida curda che controllano la regione per dispiegare truppe nell'area per contrastare un attacco da parte della Turchia. Tel Tamer si trova su un'autostrada strategicamente importante, la M4, che corre da est a ovest. Le forze turche hanno dichiarato ieri di aver preso il controllo dell'autostrada. Tel Tamer è a 35 chilometri a sud-est di Ras al Ain, uno dei punti focali dell'assalto turco.

Articoli Correlati
Fatti&Storie