Meteo
 


Fatti&Storie

“Solo treno”: contestate le facilitazioni Trenord

Lombardia/Trasporti

REGIONE A partire da dopodomani, mercoledì 16, i pendolari che utilizzano solamente il treno e che quindi sono openalizzati dalle nuove tariffe integtare STIBM, potranno chiedere il rimborso. Richiesta da fare online, secondo le procedure semplificate che la Regione e Trenord hanno illustrato venerdì ai pendolari dei comitati. I quali non sono affatto soddisfatti. Lamentano che i rimborsi «sono illogicamente dedicati ai soli pendolari in grado di dimostrare di aver acquistato almeno tre mensili nei mesi scorsi», e in ogni caso «saranno in ogni caso possibili solo sino a settembre 2020». Poca consolazione, quindi, a fronte «di una qualche semplificazione della procedura». In prospettiva, poi, ci sarebbe l’abolizione dei titoli monomodali oltre i confini di MIlano e Monza-Brianza.

Quanto alla puntualità dei treni, tra il 2018 e il 2019 è migliorata dal 75% all'81,8%, fa notare Trenord, secondo cui le soppressioni giornaliere sono diminuite passando dal 5,8% al 2,9%. I pendolari sono insoddisfatti anche dei miglioramenti nella puntualità, visto che, fanno notare, l'obiettivo della Regione è fissato al 90%.

Da gennaio entreranno in servizio i primi dei 185 nuovi treni che rinnoveranno la flotta dal 2020 al 2023.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie