Spettacoli

Vecchioni riparte con “L’Infinito”

Roberto Vecchioni

MILANO Roberto Vecchioni riparte dalla “sua” Milano. E domani agli Arcimboldi (ore 21, da euro 29) riproporrà il recital incentrato sui brani del suo ultimo album, “L’Infinito”, uscito quasi un anno fa. Un lavoro ottimista e positivo, inno all’amore per la vita: «Perché la vita è bellissima, anche negli alti e bassi. E non bisogna piangersi addosso. L’ho voluto comunicare col mio disco più maturo, unitario e melodico», spiega il Professore. Nei testi ritroviamo un po’ di autobiografia, ma anche riferimenti a Regeni, la guerrigliera curda Ayse, Papa Francesco e Leopardi.

In scaletta non mancheranno i classici di una lunga carriera: «L’Infinito è un grande spettacolo di canti, immagini e monologhi, che parte da un’idea precisa: l’infinito non è al di fuori di noi, non è introvabile, ma è dentro di noi, nella nostra anima e nelle nostre emozioni».

Nell’attesa, ecco stasera al Blue Note il sassofonista jazz Miguel Zenón con il suo stile fra tradizione e innovazione, mentre ai Magazzini Generali si esibiranno i metallari americani As I Lay Dying. All’Apollo riparte We Reading, il format di letture non convenzionali che ospiterà diversi artisti. Stasera tocca alla band La Rappresentante di Lista che leggerà estratti da Anatomia Fantastica-letture su Jodorowsky (ingresso libero).

 

 

 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Spettacoli