Fatti&Storie

Presi i pendolari dei furti ai turisti

Roma

ROMA Vestiti sempre in maniera elegante e abili a cambiarsi d’abito dopo aver borseggiato i turisti, se incappavano nelle maglie della polizia raccontavano di essere cittadini libici per evitare il rimpatrio. La banda, composta da 12 cittadini algerini, è stata sgominata dalla Polaria di Fiumicino.

Gli investigatori li hanno ribattezzati i “pendolari” del furto perché abitavano in Francia e Spagna, ma “lavoravano”  a Roma, in particolare all’aeroporto Leonardo da Vinci, senza disdegnare gli hotel di lusso della Capitale o la stazione Termini. In un giorno riuscivano a mettere a segno anche tre furti, fino ad accumulare nel tempo 50 mila euro di refurtiva. Dopo indagini e intercettazioni video, la Polizia di frontiera di Fiumicino ha arrestato 5 componenti della banda e ne ha denunciati altri sette.

Articoli Correlati
Fatti&Storie