Meteo
 


Opinioni

La tecnovendetta della mia segretaria

CARLO BARBIERI

Chi si ricorda i floppy disk, quei dischetti che si inserivano nel computer, dalla incredibile (allora) e ridicola (oggi) memoria di 1,44 Mega? Tutti? Complimenti. Prima di riusarli se ne faceva sempre la scansione antivirus, e così una volta, beccatone uno "infetto", chiamai la mia segretaria (allora si chiamavano così, oggi si incazzano: si dice "assistente") e le dissi di metterlo via perché c'era un virus. Lei lo prese dalla mia scrivania e lo collocò  sopra altri floppy. E io, sbarrando gli occhi: "Ma che ha fatto, lo ha messo sopra quelli buoni? Ora li infetta tutti!" e lei, poverina, "Mi scusi mi scusi, oddio che ho fatto!". Io ero, anche allora, un monellaccio; lei invece era una signora molto perbene – tant’è che, quando le dissi che avevo scherzato, non mi spaccò in testa il computer. Ma per lei quegli scatoloni con lo schermo, figli perversi della tv, erano diavolerie che le stavano rovinando gli ultimi anni di lavoro prima della pensione. 

L'altro giorno ho comprato una smart tv, uno di quegli aggeggi complicatissimi che si possono collegare al web e fanno un sacco di cose, forse pure il caffè. Come al solito, dopo un primo inutile tentativo di raccapezzarmi con le istruzioni, sono ricorso a mio figlio che ha trafficato per un po' con la macchina infernale e finalmente me l'ha consegnata inondandomi di spiegazioni. Mentre cercavo freneticamente di prendere appunti, mi ha detto: "Lo sai che con questo tipo di tv gli hacker ti possono guardare in casa, vero?". Gli ho sghignazzato in faccia, poi gli ho puntato il dito addosso: "Guarda che questi scherzi cretini li facevo io agli altri quando sono nati i computer. Pensa che una volta alla mia segretaria...".

Mia moglie mi ha zittito: "Guarda che il cretino sei tu. Questa cosa è vera, l'ho letta pure io".
La mia segretaria/assistente si era è presa una vendetta differita di venticinque anni. E adesso a casa mia la smart tv è in un angolo, con la spina staccata e accecata da una copertura a fiori ricamata da mia moglie. 

CARLO BARBIERI

Articoli Correlati
Opinioni