Spettacoli

È Romics d’autunno con ospiti doc

Romics 2019 Furio Scarpelli

ROMA In compagnia dei Romics d’oro 2019 Altan (maestro della satira italiana e papà della Pimpa), Tito Faraci (noto sceneggiatore di fumetti, da Tex a Topolino passando per Spider-Man),  Stuart Penn (tra i padri dei moderni effetti speciali) e il talentuoso disegnatore Federico Bertolucci, si prepara a partire alla grande la XXVI edizione di Romics. Dal 3 al 6 ottobre alla Fiera di Roma il Festival Internazionale del Fumetto, Animazione, Cinema e Games scelebrerà anche l’arte di disegnatore dello sceneggiatore Furio Scarpelli con una mostra antologica di oltre 200 originali.

«In questa edizione all’insegna dei grandi maestri del fumetto e dell’illustrazione italiana – spiega Sabrina Perucca, direttore artistico della kermesse – abbiamo voluto portare alla luce un patrimonio inedito di disegni, sceneggiature, vignette, ritratti che permettono di conoscere meglio la poliedricità e lo straordinario talento di Scarpelli, figura di riferimento della storia del cinema italiano».

La mostra Furio Scarpelli: pennello, china e macchina da scrivere, curata anche da Giacomo Scarpelli, sarà arricchita dall’incontro  (sabato 5) con registi, attori, personaggi che hanno lavorato con lui e amato le sue opere, come Paolo Virzì, Stefano Disegni, Enzo D’Alò e Leopoldo Fabiani.

Tra le tante novità, il meeting per i professionisti del settore, Matite Italiane (il 4 ottobre). Fra gli eventi: Fenomeno Giappone, dai manga e gli anime ai nuovi trend verso Tokio 2020. Incontri, presentazioni, fumetti in diretta e novità dell’editoria di settore saranno all’ordine del giorno nei padiglioni della Fiera (programma completo su www.romics.it).

 

 

ORIETTA CICCHINELLI

Articoli Correlati
Spettacoli