Fatti&Storie

Tari agevolata per i redditi bassi

TORINO

TORINO Oltre cinque milioni di euro per aiutare le famiglie in difficoltà a pagare la tassa sui rifiuti del 2019.

Lo ha deciso ieri la giunta comunale che ha approvato le agevolazioni per i nuclei a basso reddito. E sono state già decise le fasce: ci sarà una riduzione del 40% per i redditi Isee fino a 13 mila euro, sarà del 25% invece per le famiglie con il reddito entro i 17 mila euro. L’agevolazione si fermerà al 15% per chi invece ha un’Isee fino a 24 mila euro. Un risultato che, per l’assessore al Bilancio Sergio Rolando «non era scontato, in un contesto in cui le finanze del Comune richiedono scelte difficili e improntate alla razionalizzazione e al contenimento della spesa». I tempi per usufruirne però stringono: la riduzione sarà applicata sul saldo Tari sulle dichiarazioni Isee che vanno presentate entro il 26 settembre. In casi limite, ossia se si è perso il lavoro nell’anno in corso, e quindi non riscontrabile nell’Isee la scadenza slitta al 31 dicembre e si potrà presentare l’Isee corrente.

Sempre la Giunta ha approvato un progetto, presentato dall’assessora Maria Lapietra, che prevede interventi per oltre mezzo milione di euro per viadotti e ponti cittadini: tra questi l’ammodernamento del monitoraggio strutturale della passerella Olimpica del Lingotto e verifiche sul ponte Diga del Po.

CRISTINA PALAZZO

Articoli Correlati
Fatti&Storie