Sport

Il Circus verso Singapore Leclerc già scalpita

Formula 1

FORMULA 1 La Formula 1 trasloca dall'Europa al continente asiatico. Il prossimo GP si corre infatti a Singapore (unica gara in notturna) e l’attenzione naturalmente è tutta focalizzata sulla scuderia che ha trionfato negli ultimi 2 appuntamenti, la Ferrari. Sotto i riflettori c'è soprattutto il pilota che a 22 anni ancora da compiere ha conquistato una entusiasmante doppietta (Spa e Monza), Charles Leclerc.

Il giovane pilota analizza con lucidità la prossima gara: «Singapore è forse la gara più difficile da affrontare per un pilota, per temperature e umidità. Dal mio punto di vista rimane un fine settimana unico, anche per il fatto che si corre in notturna. Non vedo l’ora di girare lì. Dopo due vittore, a Spa e Monza, questo circuito può essere ostico per la nostra vettura: pochi rettilinei e curve lente potrebbero complicarci la vita. Ma siamo molto motivati ad ottenere il miglior risultato possibile».

Poi c'è Sebastian Vettel, ultimamente un pò messo in disparte nonostante i suoi quattro titoli mondiali, che vinse l'ultima volta a Marina Bay nel 2015. Vettel ha voglia di riscatto dopo il tredicesimo posto – dovuto ad un errore individuale – ottenuto a Monza. Il tedesco dimostra ottimismo per il GP di Singapore: «Amo molto la pista di Singapore: è un circuito cittadino con asfalto connesso, che riduce al minimo la possibilità di errore. Ci servirà il massimo carico aerodinamico. È un appuntamento particolare, perché tutti noi siamo abituati agli orari europei. Pronostico? Impossibile farne, perché ci sono tante variabili in gioco. Noi abbiamo voglia di giocarci le nostre carte. Non saranno due settimane facili per il nostro team, visto che nel prossimo weekend ci sarà il GP in Russia».

Articoli Correlati
Sport